IN BOCCA AL LUPO: “crepi” o “grazie” ?

“In bocca al lupo” è un augurio che si rivolge a chi sta per sottoporsi ad una prova impegnativa. Infatti, è una della frasi più ricorrenti quando ci si vuole augurare che tutto vada per il meglio. A questo modo di dire, c’è chi risponde “grazie” e chi invece preferisce “crepi”. Ma vi siete mai chiesti perché? E, soprattutto, quali siano le origini di questa espressione, e delle sue risposte?
Se provate a trovare una spiegazione a tutto ciò, in molti vi ritroverete con opinioni contrastanti o addirittura opposte, ma un attento giurista non può non cercare una soluzione a questo rompicapo. Per cui, se analizzate la questione in maniera superficiale, non è possibile venire alla soluzione, dal momento che la stragrande maggioranza delle persone risponde all’ in bocca al lupo in maniera abituale e non ragionata. Ma una soluzione c’è, però. Bisogna analizzare tutto in maniera obbiettiva, provando per un momento a non dare per giusta né l’una né l’altra risposta, andando alle radici e quindi scavando nel passato. Esistono infatti diverse spiegazioni. Secondo un primo orientamento, il modo di dire è collegato alle abitudini del lupo, ed in particolare di mamma lupa che sposta i piccoli da una tana all’altra quando avverte un pericolo. I lupacchiotti, al sicuro tra le fauci della mamma, arrivano sani e salvi alla nuova tana. Quindi è come augurare a qualcuno di arrivare guidato e protetto a destinazione. Ragion per cui, secondo questa spiegazione, bisognerebbe rispondere “grazie”. Questa interpretazione si ricollega anche alla leggendaria storia di Romolo e Remo, salvati e allevati dalla lupa. Quindi il lupo sarebbe visto come una madre benevola.

in-bocca-al-lupo

Altre spiegazioni ci sono, poi, a sostegno di chi risponde “crepi”. Nel mondo rurale, il lupo era considerato come uno dei principali pericoli per il bestiame degli allevatori; si evincerebbe così la ratio di questa risposta. Inoltre, i cacciatori erano soliti addentrarsi nei boschi per sopprimerli; augurare in bocca al lupo, allora, significava augurare una buona caccia. Ancora, secondo alcuni, il lupo rappresenterebbe l’impersonificazione del male, secondo altri manterrebbe poi il ruolo del cattivo, che da sempre ha avuto nelle fiabe per bambini. Infine, la terza edizione del vocabolario della Crusca attribuiva all’andare in bocca al lupo, il significato di andare nelle mani del nemico.

il-lupo-delle-favole

Volete la conclusione ? Entrambe le risposte sono valide! C’è solo da seguire l’interpretazione che preferite, sapendo adesso perché si risponde così, qual è il significato autentico di questo modo di dire e delle sue due risposte!

Fonte: http://www.federiconline.it/bocca-al-lupo-si-risponde-crepi-o-grazie/
Posted in Il magico mondo degli animali and tagged , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *